domenica 9 ottobre 2011

EMUFEST 2011 - Festival Internazionale di Musica Elettroacustica

EMUFEST 2011

Festival Internazionale di Musica Elettroacustica

Mercoledi 12 Ottobre, ore 17:30

Silvia Lanzalone

Clavecin èlectrique

per clavicembalo ed elettronica (2011)

Giorgio Spolverini, clavicembalo

SALA ACCADEMICA

CONSERVATORIO S. CECILIA

Roma via dei Greci n. 18

Metro: Linea A, fermata Piazza di Spagna

http://www.emufest.org/emufest_it/index_it.htm

_______________________________________________
Aimi mailing list
Aimi@lists.aimi-musica.org
http://lists.aimi-musica.org/listinfo/aimi

sabato 8 ottobre 2011

Apice del freddo domenica, con la neve sull'Appennino. A inizio settimana tornerà il bel tempo

 

Per la giornata di Sabato 8 Ottobre le previsioni meteo indicano neve a quota 900 metri sulle Alpi, mentre per domenica sono previste nevicate sull’Appennino. A smentita di quanto affermano i caldo rialzisti del global warming, stiamo assistendo a forte ondate di freddo non solo in Italia ma in tutta l’Europa: - Ma quando mai abbiamo visto le nevicate ad Ottobre in Italia?

Lo ribadiamo, l’inverno che verrà sarà da ricordare, un inverno epocale!

 

Anticiclone non ancora domo, Autunno costretto alla ritirata.

L'incursione Artica raggiungerà il top nella giornata domenicale, con le temperature in ulteriore calo e la neve che comparirà sui rilievi appenninici dai 1200 m del medio Adriatico ai 1600 m delle regioni Meridionali.

Meteo Giornale » Archivio » Previsioni Meteo Italia »

Apice del freddo domenica, con la neve sull'Appennino. A inizio settimana tornerà il bel tempo

Anticiclone non ancora domo, Autunno costretto alla ritirata.

L'incursione Artica raggiungerà il top nella giornata domenicale, con le temperature in ulteriore calo e la neve che comparirà sui rilievi appenninici dai 1200 m del medio Adriatico ai 1600 m delle regioni Meridionali.

Ivan Gaddari: 08-10-2011 ore 10:52 copyright 2011

Che la diminuzione delle temperature si sarebbe rivelato l'elemento più significativo del maltempo, lo sapevamo. Ma che il brusco sbalzo termico potesse dipingere scenari prettamente invernali sui rilievi appenninici, non lo immaginavamo. L'afflusso d'aria fredda, che ricordiamo provenire direttamente dall'Artico, sta appena cominciando. Domenica, quando la saccatura penetrerà ulteriormente nel Mediterraneo, si accentuerà a coinciderà con una ulteriore flessione delle temperature.

Passeremo da valori termici al di sopra della norma, a dei valori inferiori alle medie. La diminuzione sarà nell'ordine dei 10-12 gradi! Va però fatta una precisazione. Le regioni Settentrionali, in particolare il settore ovest, sono quelle che risentiranno meno del freddo e la ragione è imputabile alla circolazione settentrionale che discende dai pendii alpini riscaldata e decisamente secca.

Il foehn, almeno, sta aiutando a ripulire l'aria dagli agenti inquinanti derivanti dalla stagnazione atmosferica delle scorse settimane. L'aria è tersa, la visibilità è divenuta ottima e finalmente respirabile. Foehn che permarrà per qualche altro giorno, perché anche se arriverà la propaggine dell'Alta Pressione delle Azzorre, inizialmente si disporrà in modo tale da mantenere intatto l'afflusso d'aria fredda. Ragion per cui prevediamo altre nevicate sui versanti settentrionali dei crinali alpini.

 

 

Domenica il maltempo si concentrerà sulle regioni del medio versante Adriatico, al Sud e in Sicilia. L'afflusso d'aria fredda farà calare ulteriormente le temperature e la neve scenderà di quota sino ai 1200 dei rilievi dell'Appennino centrale. Al Nord andrà decisamente meglio, anche grazie alle correnti secche che discenderanno dalle Alpi.

 

Ma torniamo alle altre regioni. Quella domenicale non sarà probabilmente le peggior giornata dell'intera settimana - perché battuta dal venerdì - ma sicuramente risulterà la più fredda. Una ritornante instabile raggiungerà le regioni del medio versante Adriatico, causando un peggioramento. Pioverà sulle coste e nell'immediato entroterra, mentre sui rilievi si registrerà un repentino calo della quota neve che potrebbe raggiungere i 1100/1200 m. Qualche spruzzata di neve sembra riuscire a propagarsi sui versanti orientali dei rilievi delle Centrali tirreniche, quindi su Toscana, Umbria e Lazio.

Al Sud ed in Sicilia permarrà una spiccata instabilità, soprattutto nella prima parte del giorno. Non mancheranno piogge in forma di rovescio o temporale, mentre sui rilievi appenninici cadrà la prima neve di stagione: oltre i 1600 m. Isolati fenomeni potrebbero manifestarsi anche in Sardegna, con qualche spruzzata di neve sulle cime del Gennargentu. Va detto che il Mezzogiorno sarà spazzato da furiosi venti di Tramontana, che sullo Ionio potrebbe registrare raffiche di burrasca.

Le schiarite che inizieranno a manifestarsi dal pomeriggio continueranno la notte successiva e soprattutto nei primi giorni settimanali, quando la propaggine dell'Anticiclone delle Azzorre si espanderà verso est e pian piano ingloberà l'intera Penisola. Significa che avremo un ritorno alla stabilità, quindi al bel tempo, un'attenuazione dei venti e un graduale rialzo delle temperature. Si comincerà dalle massime che usufruiranno subito del maggior soleggiamento, poi si proseguirà con le minime. Da metà settimana prossima le ore centrali del giorno ci riproporranno un clima assolutamente gradevole.

 

 

Mercoledì sarà tornata l'Alta Pressione, che ripristinerà condizioni di bel tempo in tutta Italia.

sabato 1 ottobre 2011

Acquario di Livorno per le scuole: dal 1 ottobre speciale promozione

 

L’ACQUARIO DI LIVORNO PER LE SCUOLE

L’Acquario di Livorno festeggia la ripresa dell’anno scolastico 2011/2012 con una speciale promozione per le scuole e un’ampia offerta di attività didattiche per gli studenti.

L’Acquario di Livorno, gestito da Costa Edutainment S.p.A, guarda al mondo della scuola offrendo attività didattiche strutturate dai Servizi Educativi di Costa Edutainment per tutti i cicli scolari e proposte secondo il format edutainment che da sempre contraddistingue la società.

Le proposte, che vanno dalle visite guidate ai percorsi di approfondimento tematico, rispondono all’impegno educativo che da sempre la società ha nella sensibilizzazione del pubblico e dei giovani alla conoscenza e tutela dell’ambiente.

Speciale offerta per le scuole

Dal 1 ottobre 2011 al 29 febbraio 2012, l’Acquario di Livorno riserva alle scuole (min. 15 pax) una speciale promozione: l’ingresso all’Acquario di Livorno + visita guidata solo Acquario sarà accessibile ad un costo di 8,00 a studente (2 insegnanti gratuiti ogni 15 studenti paganti). Promozione non cumulabile con altre in corso.

L’offerta didattica

Ricordiamo inoltre che l’Acquario di Livorno offre un’ampia scelta di attività didattiche per scuole di tutti i cicli che va dalle attività di laboratorio ai percorsi di approfondimento tematico.

I percorsi didattici si svolgono nel laboratorio dedicato e in alcuni casi prevedono una seconda parte davanti alle vasche espositive lungo il percorso. Gli insegnanti possono guidare le proprie classi nell’analisi di temi specifici attraverso l’uso di strumenti difficilmente reperibili a scuola e aiutare i ragazzi ad approfondire così i temi dell’ambiente marino.

Laboratori

1) “Laboratorio dei piccoli” (per le scuole d’infanzia): stimola i bambini ad un primo approccio con l’ambiente sottomarino attraverso esperienze sensoriali, come il tatto, e vengono poi invitati a descrivere le emozioni provate con l’uso del disegno.

La durata è di circa 1h ed il costo è di 2,70 a studente.

2) “Sai chi c’è sotto?” (per tutte le fasce scolastiche): gli alunni approfondiscono la conoscenza di organismi marini e le caratteristiche biologiche ed ecologiche che li differenziano attraverso attività svolte attorno alla vasca di osservazione aperta.

La durata è di circa 1h30’ ed il costo è di 3,50 a studente.

Percorsi di approfondimento tematico

1) “Percorso dei piccoli” (per le scuole di infanzia): i bambini hanno un primo approccio al mondo sottomarino e  approfondiscono concetti come caldo-freddo, dentro-fuori oltre o le differenze di colore, dimensione e movimento. 

2) “Due passi nel mare” (per le scuole primarie e secondarie di primo grado): illustra le diverse strategie di movimento adottate dagli organismi marini in relazione agli ambienti acquatici in cui vivono, cosi come le varie funzioni del movimento e le relative evoluzioni.

3) “Un mare di pesci” (per le scuole secondarie di primo e secondo grado): consente di studiare e approfondire la biologia e l’ecologia dei più diffusi vertebrati acquatici. Si affrontano temi quali la classificazione di base e le differenze tra pesci, le strategie riproduttive e molto altro.

Ciascun percorso di approfondimento tematico ha una durata di circa 1h ed un costo di 2,70 a studente, a cui va aggiunto il biglietto di ingresso alla struttura (€ 6,00 a studente, 2 insegnanti gratuiti ogni 15 studenti paganti).

Si ricorda che per le scuole esistono anche le opzioni di visita guidata integrata tra percorso acquariologico e mostra “Kosmos: il cielo e le stelle dall’antichità a Galileo”, visita guidata alla singola mostra o al solo percorso delle vasche.

Le attività didattiche si svolgono tutti i giorni dell’anno dietro prenotazione. Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 0586/269.111-154 (dal lun. al ven., dalle ore 9.00 alle ore 17.30) oppure 010/2345.666 – info@acquariodilivorno.it, info@incomingliguria.it o  sezione Scuola del sito Acquario di Livorno www.acquariodilivorno.it.

Si ricorda che fino al 16 ottobre la struttura sarà aperta al pubblico tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (ultimo ingresso 17.15).

Dal 17 ottobre al 31 ottobre, l’apertura per il pubblico sarà il sabato, la domenica ed i giorni festivi dalle ore 10.00 alle ore 18.00 (ultimo ingresso 17.15).

Ufficio stampa - Costa Edutainment SpA

Tel. 010/2345.240 - 0586/269.155

stampa@costaedutainment.it - stampa@acquariodilivorno.it

Ads by Smowtion Media